Star Trek Discovery: un paio di episodi sono già pronti. Il target della serie saranno i giovani. |   TG Trek  

Header

sabato 6 maggio 2017

Star Trek Discovery: un paio di episodi sono già pronti. Il target della serie saranno i giovani.

Ieri pomeriggio il CEO della CBS, Leslie Moonves, ha preso parte ad una conference call con gli investitori per discutere dei ricavi del primo quadrimestre ($3.27 miliardi, superiori alle previsioni di Wall Street).

Anche se la discussione si è focalizzata su dettagli tecnici relativi agli investimenti, il CEO ha citato espressamente Star Trek: Discovery parlando della piattaforma streaming CBS All Access e fornendo un importante aggiornamento sullo stato dei lavori.




Ecco cosa ha detto Moonves:


L'attesa per l'arrivo di Star Trek Discovery continua a crescere. Il cast è meraviglioso e abbiamo già un paio di episodi ultimati che abbiamo potuto visionare.  Quindi siamo davvero entusiasti. La serie verrà lanciata in autunno.



Confermando ancora una volta quanto la CBS stia puntando su Star Trek per aumentare il numero di abbonati da circa 1,5 milioni attuali ad 8 milioni entro il 2020 (sommando gli utenti di CBS All Access a quelli dell'app Showtime), Moonves dichiara:


Nelle ultime due settimane su All Access abbiamo avuto solo la NFL e si è difesa davvero bene, tanto che non vediamo l'ora di proporne una stagione intera e pubblicizzarla. Poi c'è The Good Fight che è la nostra prima serie originale ad essere trasmessa esclusivamente in streaming ed è stata accolta molto bene. Ovviamente ci aspettiamo una scossa con l'arrivo di Star Trek… Siamo davvero sicuri che questa strategia stia pagando.



Un accenno sui dati demografici: la piattaforma streaming della CBS ha attratto pubblico maschile e femminile in egual misura ma la fascia d'età è circa vent'anni più giovane del tradizionale pubblico CBS televisivo. Per questo Moonves conclude dicendo:

Star Trek ci porterà pubblico ancora più giovane





Fonte: TrekMovie





Commenta la news sul forum di Star Trek Italia!

Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?