Possibile sciopero degli scrittori minaccia Star Trek Discovery |   TG Trek  

Header

lunedì 10 aprile 2017

Possibile sciopero degli scrittori minaccia Star Trek Discovery

Un nuovo braccio di ferro tra il Sindacato Autori Americani (Writers' Guild of America - WGA) e l' Associazione Produttori Televisivi e Cinematografici (Alliance of Motion Picture and Television Producers - AMPTP) potrebbe avere conseguenze negative sulla produzione di Star Trek: Discovery.

I due gruppi hanno ripreso i colloqui proprio oggi, dopo uno stop ai negoziati di due settimane seguito al rifiuto del sindacato degli autori ad accogliere le proposte avanzate dall'associazione produttori.



Secondo Chris Keyser, uno dei portavoce del WGA:

Gli scrittori hanno visto le loro parcelle calare del 23%. Negli ultimi cinque anni o giù di li, le grandi compagnie hanno visto un boom nella crescita dei prodotti televisivi. Hanno avuto modo di raggiungere un numero enorme di persone in tutto il mondo, in qualsiasi momento.


Gli scrittori protestano anche per ottenere benefici sanitari e pensionistici più vantaggiosi, nonché per migliorare gli accordi sulle royalty e ottenere maggiori introiti sulle sceneggiature e i residuali.


Dal canto suo, il produttore televisivo Kenchy Ragsdale sostiene che:

Il meccanismo è che chi mette su uno show ottiene una percentuale sul back-end o sui residuali. I costi sono alti e i contributi sono legati alle nostre entrate. Nell'ultimo periodo, siamo stati in rosso tre anni su cinque.



Il portavoce dell'Associazione Produttori Televisivi e Cinematografici, Jerry Gonzales, aveva detto:


Il nostro obiettivo continua ad essere quello di raggiungere un accordo con gli autori al tavolo delle trattative. Speriamo che il sindacato si impegni con noi allo stesso modo, quando riprenderanno le discussioni il 10 di aprile.



Ma per Keyser:

Abbiamo tolto quasi il cinquanta per cento dal tavolo dei nostri negoziati, e ci hanno risposto sostanzialmente con dei passi indietro. Non è una risposta accettabile. Noi non abbiamo ribattuto e ci hanno risposto di non perdere tempo a tornare al tavolo delle trattative.

Abbiamo deciso di andare lunedì per cominciare una conversazione. Se dovessimo scioperare - ma siamo ancora lontani dal prendere quella decisione - ogni autore metterà da parte la penna, e lo farà anche chi è nel bel mezzo di una produzione in corso. Gli autori smetteranno di scrivere.


Alcuni degli spettacoli che sarebbero interessati da uno sciopero degli autori sono certamente le serie Marvel di Netflix, One day at a Time, Divorce della HBO, Star Trek Discovery e American Horror Story, della FX.

Il sindacato degli autori proporrà un sondaggio on-line fra gli iscritti per ottenere l'autorizzazione ad indire lo sciopero. La votazione si terrà dal 19 al 24 aprile.


Fonte: TrekToday

 

Commenta la news sul forum di Star Trek Italia!

Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?