Star di The Next Generation deliziano i fan (corteggiando Star Trek Discovery) |   TG Trek  

Header

lunedì 24 aprile 2017

Star di The Next Generation deliziano i fan (corteggiando Star Trek Discovery)


Il secondo appuntamento della Silicon Valley Comic Con, tenutasi sabato, ha regalato ai fan una mini-reunion del cast di Star Trek: The Next Generation. L'incontro - sostanzialmente un botta e risposta col pubblico - è stato presentato da William Shatner e ha visto sul palco gli attori Brent Spiner, Gates McFadden, Jonathan Frakes, Marina Sirtis, Denise Crosby e Robert O’Reilly.

Una delle prime domande rivolte al gruppo ha riguardato la nuova serie Star Trek: Discovery e ne è nata una discussione molto divertente su DSC ed il franchise più in generale.




Marina Sirtis:


Parteciperei anche [alla nuova serie] ma dovrebbero darmi un mucchio di soldi per rimettermi nell'uniforme. Perché dovrei prima andare dal dietologo e perdere almeno 7 chili. Quindi, lo farei se mi pagassero molto bene. E non m'importa cosa mi fanno fare: sono un'attrice, mi basta che mi diano una direzione.



Denise Crosby:


Chi potrei interpretare? Farei Tasha? Farei Sela? Qualcosa nel mezzo. In ogni caso, si, sarebbe molto divertente partecipare. Solo bisognerà vedere se anch'io riuscirò a rientrare nell'uniforme.



Jonathan Frakes:



Guardo con molto interesse a Star Trek: Discovery. Voglio dire, lo sapete che Jason Isaacs sarà il nuovo capitano, no?



Gates McFadden:


Scommetto che sarà grandiosa.



Brent Spiner:


Speriamo che lo sia. Sarebbe una buona cosa per tutti, se lo fosse. Perché vorrebbe dire che si andrà avanti ancora e ancora e noi facciamo parte di questa enorme opera epica americana, che è Star Trek.



Da sinistra: William Shatner (Kirk), Brent Spiner (Data), Gates McFadden (Crusher), Jonathan Frakes (Riker), Denise Crosby (Yar), Marina Sirtis (Troi) e Robert O’Reilly (Gowron)


Ovviamente non s'è parlato solo di Discovery ma, come accade spesso a questi incontri con il pubblico, il momento più divertente è quando gli attori snocciolano degli aneddoti sul dietro le quinte. Ecco cosa ricordano del casting per The Next Generation:


Gates McFadden
Durante il suo provino, a Gates McFadden è stata data la possibilità di scegliere il personaggio da interpretare tra Crusher, Troi e Tasha Yar. L'attrice scelse la Dr.ssa Crusher perché le battute da leggere sembravano avere un tono umoristico e pensò che il personaggio, nella serie, avrebbe ricoperto quel tipo di ruolo, di alleggerimento drammatico. "In sette stagioni, quella è stata l'unica scena divertente che abbia mai interpretato", ha chiosato McFadden, attirando il commento di Denise Crosby: "Tu almeno ne hai avuta una."

    Marina Sirtis ricorda invece la direttrice del casting di TNG, Junie Lowry, che le disse: "Pensa a Troi come se fosse Norvegese".





Brent Spiner
Brent Spiner aveva avuto la possibilità di interpretare il Comandante Riker al provino, ma disse: "Riker?! E chi vuole interpretare Riker?". Al che Frakes, riferendosi alle lunghe sedute di trucco a cui Spiner doveva sottoporsi per interpretare Data, gli ha chiesto malizioso: "A che ora ti presentavi al lavoro tu?"

In generale, tutti concordano sul fatto che "non avessero alcuna idea di cosa volessero da questi personaggi", quando hanno fatto i casting per TNG.

Sirtis dice inoltre che per il ruolo di Picard si presentarono molti attori, tra i quali anche Bo Svenson, "Ve lo immaginate in quella parte?" ha chiesto "Se l'avesse ottenuta forse non saremmo neanche qui, oggi".




C'è stato spazio anche per  un breve sondaggio sul peggior episodio di TNG.

Jonathan Frakes
Per Jonathan Frakes il primo posto va a Codice d'onore: "Una vera schifezza, è riuscito ad essere contemporaneamente razzista e misogino".

Denise Crosby sostiene che tutta la prima stagione sia stata "azzardata".

Gates McFadden ritiene che il peggiore in assoluto sia stato Missione di soccorso.

A proposito di quell'episodio, Sirtis ha rimarcato: “Io adoro Riker come tutti ma, questo pianeta è stato governato dalle donne da sempre. Ok, va bene, gli uomini si vestono come ballerine, ma sono i loro usi. Poi arriva Riker, fa il suo discorsetto e decidono di cambiare forma di governo."

Spiner non scende nei particolari e risponde: "Giravamo 26 episodi a stagione... di questi, almeno 6 erano davvero molto buoni e poi forse una quindicina abbastanza buoni ed infine 4 o 5 veramente orribili."



L'incontro con il pubblico (durato più di un'ora) è disponibile in versione integrale su YouTube:





Da sinistra: Brent Spiner,  Jonathan Frakes, Robert O’Reilly, Denise Crosby, Gates McFadden e Marina Sirtis.

Fonte: TrekMovie



Commenta la news sul forum di Star Trek Italia!

Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?