Civiltà aliene: Americani e Inglesi non applicherebbero la Prima Direttiva |   TG Trek  

Header

mercoledì 15 marzo 2017

Civiltà aliene: Americani e Inglesi non applicherebbero la Prima Direttiva


Sull'onda dell'entusiasmo per la scoperta del sistema stellare TRAPPIST-1 ed i suoi pianeti potenzialmente abitabili, l'agenzia YouGov - che si occupa di sondaggi a livello internazionale per importanti committenti, come The Economist - ha sondato il parere di Americani ed Inglesi sull'approccio da adottare in caso di contatto con civiltà extraterrestri. Il risultato? Sembra proprio che gli innumerevoli episodi di Star Trek sull'importanza della non interferenza non abbiano fatto breccia nell'immaginario degli intervistati.




Come da grafico, il 34% dei partecipanti Americani sostiene che nel caso in cui, in un distante futuro, fossimo in grado di raggiungere pianeti con civiltà extraterrestri, sia nostro dovere fare il primo passo e prendere contatto con loro per offrire assistenza.

Solo il 29% (stessa percentuale degli indecisi) crede che sarebbe sbagliato palesarsi e interferire con il loro sviluppo.

Abbiamo poi un 5% di risposte che propendono per un approccio 'Cardassiano': prendere contatto con gli alieni per schiavizzarli e sfruttare le risorse del loro pianeta.

Fortunatamente, solo il 3% degli intervistati sceglie l'approccio 'Klingon', ovvero contattarli e distruggerli in quanto potenziale minaccia per il genere umano.

I sudditi di Sua Maestà hanno risposto in modo simile, ma gli approcci più brutali sono stati snobbati e la percentuale di aderenti alla Prima Direttiva è più alta, arrivando al 37% (ma giusto un punto percentuale in più rispetto a chi vorrebbe interferire in buona fede).















Fonte: TrekMovie





Commenta la news sul forum di Star Trek Italia!

Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?